Reservation
Voc Caparrocchie, 89 - 06081 Assisi +39 075 7829404

TableBooking








    Latenuta


    Le Silve

    Qui si rivela l’Umbria in tutta la sua intensità, con il suo verde che stordisce e dovunque guardi ti avvolge, con i particolari profumi del bosco.
    La ricchezza di ossigeno rinvigorisce e ubriaca dolcemente, mentre il tempo rallenta e i pensieri trovano calma e serenità.
    E dopo tutto questo verde c’è ancora altro verde, e boschi percorsi da torrenti, cascate, un piccolo ma suggestivo canyon, con animali tranquilli che si muovono in libertà.
    Nei boschi di cerri e roverelle, 15 ettari sono recintati destinati soltanto ai maiali, che vivono allo stato brado. La razza di base è il verro Duroc, ma vi sono anche esemplari del Nero del Subasio ed altri. Si nutrono prevalentemente di ghiande, ma anche di radici, tuberi e –ahime! per noi- di tartufi.
    Le femmine, consapevoli della loro nomea, si consentono facilmente ‘frequentazioni’ con i rudi cinghiali che riescono a intrufolarsi, irrobustendo così la razza e la qualità di carni che ne deriva.
    Sia che passeggiate, o che vogliate compiere delle vere e proprie escursioni, non è difficile imbattersi in qualche cervo con il suo harem di cerbiatte, o nei numerosi asini che vagabondano tranquilli, solenni e indolenti.  Non meravigliatevi neanche se troverete orme di lupo, un tempo vero padrone dei boschi, oggi visitatore occasionale.
    Un’Umbria quindi misteriosa e inquieta, che qui rivela la sua natura ancora in parte selvaggia, anche se l’intervento dell’uomo le ha dato ordine e sicurezza.

    Armentum  non è soltanto un viaggio dentro un’esperienza culinaria, ma anche una piacevole e interessante deroga ad una quotidianità che a volte si ha voglia di abbandonare, almeno per qualche ora.

    Non a caso San Francesco, vero signore di queste terre, confidò morente a frate Leone: “Se alzo gli occhi, non posso non amare tutto quello che vedo”.


    Ristorante certificato AIC anche con piatti senza glutine